Combattimento

Il confronto con l’avversario è il momento di verifica della propria abilità e dell’efficacia delle tecniche apprese.

Riguardo a questo secondo aspetto, il Lao Long Dao consente di affrontare ogni tipo di combattimento adottando differenti strategie offensive a secondo delle caratteristiche dell’avversario.

Gli spostamenti rapidi, le tecniche di gamba, i calci di sfondamento e quelli in volo, permettono di condurre il combattimento a lunga distanza; a distanza media si applicano pugni, spazzate e forbici, mentre a distanza ravvicinata sono efficaci le ginocchia, i gomiti, la testa e si possono portare le tecniche di proiezione per poi continuare con il combattimento a terra.

È necessario distinguire almeno due tipi di combattimento a seconda del contesto in cui si applicano le tecniche, cioè la strada e il campo di gara:

Combattimento tradizionale: nasce dalla necessità di difendersi da qualsiasi avversario con lo scopo di neutralizzarlo nel modo più rapido ed efficace, assestando colpi ben definiti con il minor dispendio di energie, mirando alle parti più vulnerabili. Questo tipo è riservato ai più esperti, che avendo una maggiore competenza tecnica, possono approfondire lo studio di tecniche particolari e dei punti vitali.

Combattimento agonistico: rappresenta l’evoluzione in senso sportivo di quello tradizionale, volto a trasformare lo scontro di due avversari in una misurazione della propria abilità. A questa esigenza il Lao Long Dao risponde con gare di combattimento dove sono proibiti i colpi più pericolosi e gli atleti devono ricorrere alle protezioni.

 

- PER MAGGIORI INFORMAZIONI SUI NOSTRI CORSI – CLICCA QUI –